Anonymous VS ACTA , la World War Web continua..


STOP ACTA

STOP ACTA

Non si è fermato nemmeno un pò il movimento Anonymous in questi giorni mandando down vari siti web come nel mio articolo precedente e commenti updated.
Seguire l’argomento non è facile e occorre tempo ma non si spiega il silenzio dei media… o forse si.. in effetti molte delle notizie che sentiamo in questi giorni sono manipolate.. e non solo in questi giorni.
Anche sulle Rivolte di pescatori ,forconi ,tir e blocchi vari ci mostrano poco e non fanno mai parlare le persone , ve ne siete accorti??
C’è un popolo invece là fuori che sta manifestando ! Che sta lottando !
Uno di questi è anonymous , chiunque si batta per la sua libertà è anonymous.

vi aggiorno sugli eventi , in pratica sono stati mandati down con attacchi moltissimi siti web anche ieri e oggi.
Sul sito di David Guetta è stato fatto un DEFACE ( UN DEFACCIAMENTO)
http://davidguetta.co/
QUESTI TANGO DOWN
MA NON SONO TUTTI..!
GOVERNO POLACCO E IRLANDESE
premier.gov.pl
finance.gov.ie
justice.ie
RIAA.org
ED ALTRI … DIFFICILE SEGUIRE perchè un sito down o denial service poi viene ripristinato..
Ieri anche Facebook era denial service ma non pare non c’entri nulla Anonymous.

Per quanto riguarda la proposta di legge ACTA approvata al palramento europeo oggi ci sarebbe tanto da parlare , diciamo che l’hanno tenuta segreta e ne hanno discusso tra loro per 4 anni… Vi basta?
no allora leggete gli articoli
di wired.it che fa il punto della situazione abbastanza bene.
Venite sulla nostra pagina Facebook contro ACTA e la proposta FAVA sulla censura su internet e troverete tutte le news via via.
STOP ACTA e FAVA

Sui social network stiamo cercando di collegare una rete di utenti che sono contrari a queste restrizioni globali , a dire il vero siamo già moltissimi soprattutto su twitter, dobbiamo fermare ACTA perchè è davvero peggio della SOPA AMERICANA.
finirà tutto l internet che abbiamo adesso !

Sotto una open lettera ai cittadini del mondo dal movimento Anonymous
Una lettera aperta ai cittadini del mondo che è fatto principalmente da persone che lavorano nella rete , da creativi,programmatori,blogger e non solo.

Come vedete hanno propositi leciti ..
We are a LEGION !!

An open letter to the citizens of the World
(anoncentral.org)
Ci troviamo in un momento unico nella nostra storia, l’ascesa di internet e la tecnologia informatica hanno contribuito a un tasso impareggiabile di prosperità per il Primo Mondo. Abbiamo creato per noi stessi e diverso da qualsiasi altro impero, una rete globale di scambi costanti e di comunicazione, una nuova era di progresso tecnologico. Abbiamo percorso una lunga strada dalle nostre umili radici nella Rivoluzione Industriale e le giornate di Manifest Destiny. Ora siamo pionieri in nuove frontiere digitali espandendo il nostro dominio dal mondo quantistico fino ai limiti dello spazio.

E tuttavia, l’impero affronta una crisi, una recessione globale, la povertà crescente, la violenza dilagante, la corruzione in politica, e le minacce alla libertà personale. Come era prima in altri tempi di crisi, le vecchie storie hanno cominciato a ripetersi. Le mezze verità, questa volta ripetute ogni notte nelle notizie via cavo e riprese attraverso internet: l’impero è forte, il cambiamento è imprudente, il business come al solito è la risposta. In tempi di incertezza ci sono quelli che cercano di aumentare la confusione, per depredare le nostre insicurezze e paure. Coloro che cercano di tenerci divisi a proprio vantaggio. La strategia pervasiva assume forme molto convincenti: liberali e conservatori, cristiani e musulmani, bianchi e neri, redenti e peccatori.

Ma qualcosa di inaspettato sta accadendo. Abbiamo iniziato a raccontare l’un l’altro le nostre storie. Condividere le nostre vite, le nostre speranze, i nostri sogni, i nostri demoni. Ogni secondo, giorno dopo giorno, in tutte le ore della notte i dettagli grintosi della vita su questa terra sono in streaming in tutto il mondo. Come si vede, dalla vita degli altri mostrata nei nostri salotti, stiamo iniziando a capire le conseguenze delle nostre azioni e l’errore delle vecchie abitudini. Stiamo mettendo in discussione quelle vecchie ipotesi che dicono che siamo fatti per consumare, non per creare, che il mondo è stato fatto per il nostro possesso, che le guerre sono inevitabili, che la povertà è inevitabile. Visto ciò che impariamo sulla nostra comunità globale una verità fondamentale è stata riscoperta: Noi non siamo così diversi da come può sembrare. Ogni essere umano ha punti di forza, di debolezza ed emozioni profonde. Desideriamo amore, ridere, abbiamo paura di restare soli e sogniamo una vita migliore.

È necessario creare una vita migliore.

Non si può sedere sul divano a guardare la televisione o giocare a dei videogiochi, in attesa di una rivoluzione. Tu sei la rivoluzione. Ogni volta che decidi di non esercitare i tuoi diritti, ogni volta che ti rifiuti di ascoltare un altro punto di vista, ogni volta che ignori il mondo intorno a te, ogni volta che spendi un dollaro in un commercio che non paga un salario equo, stai contribuendo all’oppressione del corpo umano e alla repressione della mente umana. Hai una scelta, quella di prendere il sentiero facile, il percorso familiare, e camminare volentieri nella tua sottomissione. O la scelta di alzarti, di andare fuori e parlare con il tuo vicino di casa, di venire insieme in nuovi forum per creare un cambiamento duraturo e significativo per la razza umana.

Questa è la nostra sfida:

Una rivoluzione pacifica, una rivoluzione di idee, una rivoluzione della creazione. L’illuminismo del ventunesimo secolo. Un movimento globale per creare una nuova era di tolleranza e comprensione, empatia e rispetto. Un’epoca di libero sviluppo tecnologico. Un’epoca di condivisione di idee e collaborazione. Un’epoca di espressione artistica e personale. Possiamo scegliere di utilizzare le nuove tecnologie per un radicale cambiamento positivo o lasciare che siano usate contro di noi. Possiamo scegliere di mantenere la connessione internet gratuita, mantenere i canali di comunicazione aperti e scavare nuove gallerie in quei luoghi dove l’informazione è ancora sorvegliata. Oppure possiamo non fare niente di tutto ciò. Come ci muoviamo nel nuovo mondo digitale, così dobbiamo riconoscere la necessità di un’onesta informazione e libera espressione. Dobbiamo lottare per mantenere Internet aperta come un mercato delle idee, dove tutti sono visti come uguali. Dobbiamo difendere le nostre libertà da coloro che cercano di controllarci. Dobbiamo lottare per coloro che non hanno ancora una voce. Continua a dirci la tua storia. Tutti devono essere ascoltati.

-V

Questa voce è stata pubblicata in acta, Anonymous, press, sopa, Uncategorized, underME e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Anonymous VS ACTA , la World War Web continua..

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...